lunedì 7 settembre 2015

Un'estate colma di colore

Ciao, come state? Siete andati in vacanza oppure come me, avete passato la palla?
Io ho sofferto il caldo e, con figliolo e compagno a casa in vacanza, non sono riuscita a raggiungere tutti gli obbiettivi che mi ero prefissata, le famose liste che scriviamo e poi leggiamo...
Comunque sia, tra il bucato, un uomo-ruspa e un timbro di gomma, sono riuscita a fare il mio primo esperimento di tintura naturale, per di più su cashmere.... si, si, avete letto bene.
Non è mia intenzione scrivere ricette o fare lezione, perché c'è chi è molto più esperto di me: se siete interessati vi invito a fare una ricerca sul web, troverete esperienze davvero entusiasmanti; oggi sono qui per mostrarvi i miei risultati e spero che siano solo l'inizio!
Con questo post settembrino, il gruppo Condividiamo Creativamente riprende la sua splendida avventura, con tanti nuovi propositi e soprattutto tante novità.

Per la mia prima prova, ho effettuato due bagni di tintura con le bucce di cipolle rosse, che mi hanno subito regalato una gran bella soddisfazione...


Quello più scuro tende al senape mentre l'altro è un bel beige, molto caldi tutti e due. Con questa lana ho realizzato in seguito un paio di polsini, rigorosamente spaiati, che sono partiti per Venezia: in questo modo ho verificato la tenuta del colore.



Le manine da tessitrice sono della mia amica Cristina: per l'occasione ci siamo regalate una meravigiosa gita fuori porta... ma un passo alla volta, altrimenti rischio di rovinare le sorprese...
Dopo la fibra, ho provato a tingere con i semi di annatto una stola in cashmere tessuta proprio da Cristina: la vedete fotografata insieme ad una naturale... un meraviglioso arancio pastello!


Chi mi ferma più? Dopo una visita al supermercato, si passa alle cipolle bionde: ho tinto sia la fibra che un nuovo paio di polsini in cashmere che potete vedere nel pentolone e poi in forma ad asciugare.



Con il secondo bagno ho tinto altra fibra, ma bergshaf bianca, beige e grigio chiaro, per vederne i vari toni e che vi farò vedere presto come ho usato.
Che ne dite? Un'estate senza villeggiatura che però mi ha fatto esaudire un'altro piccolo desiderio: provare a tingere e per giunta il mio feltro! C'è da dire che da bambina invecchiavo la carta con caffè e tè, oppure li usavo come acquarelli: forse era un segno premonitore? Chi lo sa, però ora mi aspettano nuove bucce e nuovi esperimenti cromatici da fare.

Ora, che ne dite di fare un giro tra i post delle mie amiche?

By Nadialab ヅ di Nadia
Sogni Risplendono di Sara
Kairòs Lab di Martina
La casa degli Antuche di Antonella
Multifaces Design di Elisabetta
Lo stile di Giò di Giovanna
Mariposa Creazioni Handmade di Daniela
 Per sfizio ma non solo di Alessandra



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...