giovedì 9 giugno 2016

La mia esperienza colibrina e l'appuntamento a Torino

Ciao! Con moltissimo ritardo, eccomi a raccontarti buone cose...
Da una parte sono giustificata... almeno credo.
Poco prima della fine dell'anno scorso, mi ero iscritta ai corsi di Colibrì Academy, la scuola virtuale per chi, come me, ha deciso di investire tempo e risorse in una attività handmade.
Anche se la scuola è virtuale, bisogna impegnarsi nello studio e nella messa in pratica degli esercizi, altrimenti come si fa a prendere il volo?
Forse conosci le insegnanti: Anna Pozzan (Tulimami), Rita Bellati (Faccio e Disfo) e Francesca Baldassarri (allenatrice di colibrine e autrice di testi indispensabili). Un'esperienza speciale che mi ha permesso di crescere molto, anche grazie al confronto-supporto con le ragazze che reputo ormai le mie nuove compagne di scuola: dobbiamo ancora lavorare sodo, ma adesso abbiamo gli strumenti necessari per farlo... ce la faremo!

 
 
Ora però, faccio un passo indietro e ti racconto cosa è successo a Torino qualche mese fa. Ricordi che ho scritto dell'edizione primaverile di Manualmente? Bene, questa è stata l'occasione per incontrare e conoscere oltre lo schermo, le altre colibrine piemontesi e una delle nostre insegnanti, Rita.
Caspita, ero talmente inebriata dalle cose che ci siamo raccontate, che ho fatto pochissime foto di tutto quello che ruotava intorno a me.
 

 Eccoci tutte: Simonetta (Heart & Craft), Stefania (Creazioni e Passioni), Alessandra (Clan delle Volpi), Jenny (Babacio), Rita Bellati ed io. Ringrazio Paola Bologna di Creativi in rete per averci scattato la foto.
Naturalmente, non poteva mancare il mio faccione!

Una giornata piena di energia e idee per il futuro: una buona occasione per rendere reali le amicizie virtuali e poi, a dirla tutta, sono anche fortunata perché sono tutte ragazze splendide.
Ora il momento vanto... allo stand di Edizioni Lumina, ho ripescato il numero con le mie borse! Grazie Jenny per la foto.


Ho fatto poche foto, ma una di queste è speciale per me. Una delle mie prime amiche virtuali sul social Facebook è stata Daniela Cerri, che per il suo stile definirei la fata del crochet. Avevo perso diverse occasioni per conoscerla di persona e finalmente ci sono riuscita: esegue oggetti straordinari e unici e i suoi manuali sono una gioia per gli occhi, anche per chi come me non sa uncinettare (passatemi il termine).


Come concludere questo lungo post?
Ringraziandoti per averlo letto tutto e per aver condiviso con me le emozioni di questa giornata.
A presto, ciao.
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...